Utilizzare il calice sbagliato può davvero rovinare la qualità del vino durante le feste natalizie?

Skip to entry content

Spesso le domande più frequenti che si pongono i wine lovers sono: che calice devo usare per un vino bianco? E per un rosso?
Niente paura con questa semplice guida vi aiuteremo a scegliere correttamente i calici per i vini delle feste natalizie.

Innanzi tutto va chiarito che servire un vino nel calice sbagliato non rovina la sua qualità, piuttosto ne cambia la percezione in una degustazione, ed è proprio per questo che solitamente si esclama "A ogni vino il giusto calice"!

Occorre fare molta attenzione però, in quanto la forma del calice può esaltare o costringere gli aromi del vino.
In passato sull’argomento si è molto discusso, ma nel momento in cui s’intuì l’importanza del calice, si cominciò a legare ogni tipo di vino ad una forma specifica.
Generalmente il giusto calice da vino è quello che accoglie il liquido nella sua base, permettendo una normale roteazione in modo che i profumi escano verso l’alto senza avere ostacoli, grazie alla sommità aperta.
Un calice che presenta una base più capiente e si restringe verso l’alto permette di evitare dispersioni garantendo la giusta concentrazione dei profumi.

I calici “panciuti” che trovate in tutti i locali sono perfetti per l’ossigenazione. In particolare per il vino rosso si deve scegliere un calice più grande in base a quanto un vino sia strutturato. 

Tenuta Fontana per questi tipi di calici vi propone il Civico 28, un Gran rosso da tavola, frutto della migliore tradizione campana.
Sapientemente prodotto con le più pregiate uve è l’ideale per accompagnare tutto il pasto. Questo vino morbido e sapido ha un eccellente colore rosso rubino.
Per la lunga lista dei vini bianchi servono calici più contenuti, tenuta fontana consiglia il classico Alberata, Asprinio dal color giallo paglierino con profumi fruttati ed eleganti, con sapidità e acidità molto presenti.

Senza dover entrare troppo nei particolari tecnici, basti sapere che negli anni l’uso del calice è diventato una mania, se non addirittura una persecuzione, soprattutto per molti ristoratori che dovendo accontentare tutti i clienti si sono muniti di calici differenti e dedicati in base al tipo di vino da servire.
Per mantenere, oltre alla percezione del vino, un abbinamento ad hoc sono nate le associazioni perfette tra calice e vino che noi tutti, oggi, cerchiamo di seguire.

Tenuta Fontana vi invita alle sue degustazioni, per assaporare i differenti tipi di vino nei calici abbinati per proporre nella vostra tavola di natale le eccellenti bottiglie fontana.

Written by Admin