Finalmente sono giunti per noi di Tenuta Fontana i giorni più attesi dell’anno: è ufficialmente iniziata la nostra vendemmia 2017. Emozione, entusiasmo, fatica e tanto tanto lavoro. Giornate intense che coinvolgono tutto il nostro team in un vorticoso andirivieni di uomini e mezzi agricoli tra i filari dei nostri vitigni.

Siamo partiti dall’Asprinio, nelle nostre vigne dell’alberata aversana, maritate ai pioppi alti ben 15 metri. Sono all’opera i nostri straordinari “uomini ragno”, gli equilibristi come li definiva sempre Raffaele Fontana. La nostra è l’unica terra al mondo dove si coltiva l’uva con questa tecnica etrusca, un patrimonio che noi di Tenuta Fontana cerchiamo di promuovere per preservare.

Molte le previsioni che vengono già azzardate rispetto alla raccolta di quest’anno. Una cosa certa è che l’annata 2017 sarà caratterizzata da un alto profilo qualitativo dell’uva, acini in perfetta salute anche se quantitativamente meno numerosi. L’estate torrida e la scarsità d’acqua hanno infatti anche risvolti positivi dal punto di vista agronomico: quasi del tutto assenti le fitopatie con un calo sostanziale dei trattamenti fitosanitari. In più, come sempre accade in stagioni più difficili, questa annata ha messo in luce le potenzialità delle zone viticole storiche e tradizionali. I nostri vitigni, come l’Asprinio per esempio, hanno una capacità di resistenza alle avversità e ai cambiamenti metereologici maggiore rispetto ai vigneti delle zone di recente piantagione.

Ottimismo e fiducia si uniscono al nostro lavoro e impegno continuo. Venite a scoprire queste giornate meravigliosamente magiche e faticose della vendemmia.

Vi aspettiamo!

Written by Admin